Trucchi per viso & Co.

1- Un brufolo da mascherare

 

In caso di brufoli o punti neri la mossa più intelligente che puoi attuare è “stare con le mani in mano”: se ti lasci tentare e usi le dita rischi di irritare la zona e di peggiorare la situazione. Se la tua pelle è generalmente grassa, scegli detergenti, maschere e scrub mirati (come quelli a base di argilla) che liberano i pori e riequilibrano la secrezione sebacea. Per le situazioni urgenti, procedi in questo modo:

 

il foruncolo è arrossato o infiammato? Prima di coprirlo è  bene che lo disinfetti con un tonico leggermente alcolico.

 

per mascherarlo devi usare un correttore in stick di una sfumatura il più vicino possibile a quella della tua pelle, da applicare prima del fondotinta.

 

a questo punto picchietta con il polpastrello dell’indice un velo di correttore solo sulla zona da coprire, sfumandolo bene.

 

fissa poi il prodotto spolverizzando sulla parte un velo di cipria, con un piumino in velluto.

 

infine stendi sul viso il fondotinta, seguito da un velo di cipria.

 

2- Per uno sguardo riposato

 

Il primo passo per attenuare gli occhi pesti consiste nel passare sulla zona un cubetto di ghiaccio, avvolto in un telo di cotone per non irritare la pelle: il freddo da il potere di restringere i vasi sanguigni e di attenuare il gonfiore. In alternativa al ghiaccio puoi applicare sulle palpebre alcune bustine di camomilla, che avrai fatto raffreddare: questo fiore ha un effetto decongestionante.

 

Se in casa hai un gel specifico anti-gonfiore, riponilo in frigorifero per qualche minuto e poi, una volta raffreddato bene, picchiettalo dal naso alle tempie, su tutto il contorno occhi e sulle palpebre.

 

A questo punto puoi passare alle strategie del make up:

 

contro le occhiaie: bisogna utilizzare un correttore specifico, un “copriocchiaie” beige, con riflessi tendenti al miele. Picchiettalo con il polpastrello dell’indice sulla palpebra inferiore e sulla zona circostante. Fissalo successivamente con un velo di cipria. Attenzione: non dimenticare che il copriocchiaie va applicato prima del fondotinta.

 

contro le borse: per mimetizzare le borse è necessario usare due correttori di due tonalità diverse, da applicare dopo aver steso il fondotinta. La tonalità più scura (di un tono, rispetto alla carnagione) va stesa sulla zona di rigonfiamento; quella più chiara nella zona sottostante, sfumando bene con i polpastrelli per evitare stacchi di colore. Se non sei molto esperta, puoi cercare di risolvere l’emergenza in questo modo: stendi il fondotinta e poi applicane uno di colore più chiaro sulla zona gonfia sotto l’occhio, sfumandolo bene.

 

3- Via le pieghe “da cuscino”

 

Le pieghe del sonno si presentano di solito sulle guance e sul mento: a 20 anni spariscono immediatamente dopo il risveglio, a 30 impiegano qualche secondo, a 40 qualche minuto… tutto dipende dall’elasticità della pelle. Per nascondere questo tipo di rughe, dopo la pulizia con il latte detergente e il tonico, fai un leggero peeling per eliminare tutte le impurità e le cellule morte. Se non hai prodotti specifici in casa, puoi creare un peeling casalingo: mescola una punta di zucchero al latte detergente e otterrai un ottimo esfoliante per la pelle. Prima del trucco, stendi una crema nutriente a base di elastina e collagene. Attenzione al fondotinta che può diventare un’arma a doppio taglio: da una parte aiuta a mimetizzare le imperfezioni, dall’altra può accentuare le pieghe poiché è formulato con lo scopo di catturare la luce e rifletterla. Per non rischiare è meglio usare un prodotto molto fluido: si stende facilmente restando come un velo sottilissimo sulla pelle. In ogni caso non applicare la cipria sulle pieghe e sulle rughe d’espressione: con il passare delle ore tende a penetrare e a renderle ancora più evidenti.

 

4- Per il viso troppo brillante

 

Per mascherare in fretta l’aspetto lucido, tampona la superficie cutanea con un fazzolettino di carta: oltre ad assorbire l’oleosità in eccesso, la carta velina aiuta a tenere sotto controllo la secrezione sebacea. E per un effetto a lunga durata, applica un gel ad azione idratante e ad assorbimento immediato. Se non hai veline né gel a disposizione, ma un briciolo di tempo in più, puoi preparare una maschera casalinga a base di agrumi, dall’effetto antisebo. Frulla il succo di mezzo limone, il succo di mezzo pompelmo, due fette di cetriolo e mezzo cucchiaio di yogurt. Applica generosamente su viso e collo, tieni in posa per 15 minuti e risciacqua con acqua tiepida.

 

5- Per capelli spenti e pesanti

 

Se ti piace stare all’aria aperta è probabile che i tuoi capelli risentano dello smog e dell’umidità, che li sporcano e li gonfiano. Per ridare lucentezza e volume alla capigliatura rimedia con un’antica ricetta: sciogli un cucchiaio di miele in un quarto di litro di acqua calda e aggiungi uno spruzzo di aceto di frutta. Applica la maschera sui capelli asciutti e tieni in posa per 30 minuti.

 

6- Per la peluria sul viso

 

Se non hai a disposizione un prodotto schiarente, puoi almeno cercare di non sottolineare la peluria di troppo. Ecco come si fa: la regola numero uno è quella di utilizzare sempre un fondotinta fluido (quello compatto farebbe risaltare ancora di più la peluria) che va steso nella direzione della crescita della peluria, in modo da rendere i singoli peli meno visibili.

 

7- Per ridare luce al viso

 

Per ridare lucentezza alla pelle prova un bagno di vapore. Fai bollire un po’ d’acqua aggiungendo una manciata di erbe aromatiche: pino, lavanda, echinacea. Appoggia il recipiente con l’acqua bollente sul tavolo, avvicina il viso al vapore, coprendo la testa con un asciugamano, e resta in vaporizzazione una decina di minuti. Infine lava la faccia con acqua fredda, che eliminerà le tossine fuoriuscite durante il bagno di vapore e chiuderà i pori. Per dare luce alla pelle puoi anche puntare sul make up. Impiega un fondotinta di un tono più chiaro rispetto alla pelle. Dopo averlo steso in modo uniforme sul viso, applica una leggerissima spolverata di terra per riscaldare il colore. Infine stendi un po’ di fard mattone o color rosa terracotta.

 

8- In caso di couperose

 

Durante la stagione fredda è normale essere alle prese con arrossamenti del viso, con venuzze in vista. Per nasconderle serve un correttore verde, che smorza i toni del rosso e rende omogeneo il colorito. Se gli arrossamenti sono diffusi, è meglio un prodotto fluido: è più facile da stendere ed è perfetto per coprire ampie zone del viso. Prima di applicarlo proteggi la pelle con una crema lenitiva specifica e tampona con una velina. Poi stendi una piccola quantità di correttore su naso e guance, massaggiando delicatamente con i polpastrelli fino al completo assorbimento. Quando la pelle è ben asciutta, stendi un fondotinta compatto. Se gli arrossamenti sono molto evidenti, scegli un correttore cremoso. Il prodotto va scaldato bene sul dorso della mano e applicato direttamente sulla pelle con una spugnetta, per prolungarne la tenuta.

 

9- Per macchie e cicatrici

 

Per mascherare le “macchie dell’età” scegli correttori sull’azzurro e copri ogni singola macchia con una punta di colore, sfumandolo bene. Stendi poi un fondotinta della stessa tonalità della pelle o di mezzo tono più scuro: così riesci a ottenere un colore omogeneo e naturale. Contro le macchie più scure, puoi usare un correttore fluido. Il colore deve essere simile a quello del viso.mescola una piccola quantità di correttore a una stessa quantità di crema idratante e massaggia sulla zona scura fino a completo assorbimento. Per le macchie più tenaci utilizza il prodotto puro, tamponando con una velina. Se il tuo problema è rappresentato da piccole cicatrici puoi ricorrere a un gioco di correttori: l’accoppiata giallo-beige maschera le cicatrici brune, quella verde-beige le cicatrici rossastre. Successivamente stendi il fondotinta e cipria in polvere.

 

10- Volume alle sopracciglia

 

Possono essere rade per natura. Oppure perché, in un momento di tensione, sono diventate il tuo bersaglio preferito. Per ridare un po’ di volume alle sopracciglia, riempi i vuoti usando una matita fine, ma dalla punta dura. Scegli il colore più simile a quello tuo naturale. L’ideale è una nuance tortora, un insieme di marrone e grigio. Disegna i singoli tratti più accentuati alla base, poi più leggeri. Non usare l’ombretto se l’arcata delle sopracciglia ha veri e propri punti vuoti: sottolineeresti il difetto.

Trucchi per viso & Co.ultima modifica: 2007-09-04T12:20:28+00:00da bracca82
Reposta per primo quest’articolo