Rimedi per bruciori e cistiti

Mirtillo

 

È un arbusto che cresce nei boschi e nelle brughiere, sulle Alpi e nell’Appennino. In fitoterapia si utilizzano soprattutto i frutti, perché l’impiego delle foglie a scopo curativo espone a rischio di intossicazioni. Le bacche bluastre vengono raccolte in agosto e sono ricche di principi attivi che agiscono efficacemente contro i problemi circolatori del sistema venoso (flebiti, varici, cellulite), nei disturbi della vista e per risolvere le infezioni del tratto urinario.

 

Il succo del frutto e i suoi estratti esercitano un’azione antisettica sulla vescica e l’uretra (gli organi urinari). Il mirtillo ha un effetto disinfettante che impedisce all’Escherichia Coli, il germe responsabile dell’80% delle infezioni, di attaccarsi alle cellule del tratto urinario favorendone l’eliminazione con l’urina. In genere viene associato all’uva ursina, che ha un’azione disintossicamene. Il mirtillo agisce come antibatterico.

 

Se soffri di cistiti ricorrenti, ai primi sintomi, ma anche come prevenzione, preparati una tisana con una miscela, in parti uguali, di mirtillo e uva ursina. Una tazza 3-4 volte al giorno per 10-15 giorni. In erboristeria li trovi anche sotto forma di compresse: associa una compressa di mirtillo e una di uva ursina, 3 volte al giorno, per 15 giorni.

 

Il mirtillo americano, conosciuto anche come Cranberry, è il più indicato nel caso di cistite accompagnata da un’alterazione della flora batterica intestinale.

 

In via preventiva assumi anche fermenti lattici. Li trovi in bustine e compresse: 1 dose al mattino, per un mese.

 

Rimedi per bruciori e cistitiultima modifica: 2007-08-31T09:50:59+00:00da bracca82
Reposta per primo quest’articolo