Rimedi naturali

 

Tosse, raffreddore, mal di gola: per tutti questi disturbi da raffreddamento è utile il ribes nigrum MG 1 DH, in quantità di 40 gocce mattina e pomeriggio fino a miglioramento.

 

Torcicollo e contratture muscolari: per chi ha mal di collo o dolori muscolari da esposizione all’aria del condizionatore un rimedio efficace è l’uncaria MG 1 DH: 30 gocce 2-3 volte al giorno sino al bisogno.

 

Mal di testa: per chi soffre di mal di testa da raffreddamento è utile l’associazione di ribes nigrum MG 1 DH  e carpinus betulus MG 1DH da assumere contemporaneamente in quantità di 30 gocce per ciascuno 2 volte al dì.

 

Capogiri e colpi di calore: chi soffre di giramenti di testa dovuti a pressione bassa può trarre beneficio dal ribes nigrum MG 1 DH, 40 gocce tutte le mattine.

 

Sensibilità intestinale: spesso chi soffre di colite è più sensibile agli sbalzi di temperatura e d’estate può avere degli episodi di dissenteria. Può assumere il mirtillo TM, 50 gocce tutte le mattine, unito a fermenti lattici per tutta l’estate.

 

 

 

Tutti i rimedi omeopatici possono essere assunti a una diluizione bassa di 9 CH, con una posologia di 5 granuli 4 volte al giorno da sciogliere in bocca a stomaco vuoto per circa 7 giorni e poi al bisogno se necessario.

 

Tosse: in caso di tosse secca, improvvisa, rauca, in genere di sera o di notte dopo esposizione all’aria fredda del condizionatore è consigliabile aconitum napellus. Se è associata a febbre e la persona suda molto, è da preferire la belladonna.

 

Raffreddore: se insorge all’improvviso per l’esposizione a vento freddo è consigliato aconitum napellus. Se la secrezione nasale è continua e irritante si può preferire allium cepa.

 

Torcicollo e contratture muscolari: se si tratta di torcicollo improvviso che insorge dopo l’esposizione al freddo si può assumere aconitum napellus. Se provoca dolori sulle prime vertebre della schiena quando si china la testa in avanti, migliorando con il caldo dell’ambiente si preferisca la lacnantes tintoria. Se è aggravato dal movimento e migliora con l’immobilità il rimedio più giusto è bryonia alba.

 

Mal di testa: se è dovuto all’esposizione a correnti fredde è utile aconitum napellus. Se è causato da un sonno disturbato dal caldo e da difficoltà digestive, è preferibile nux vomica.

 

Capogiri e colpi di calore: se lo svenimento si associa a sudore e mal di testa è utile belladonna, anche ogni ora fino a miglioramento.

 

Sensibilità intestinale: se compare improvvisamente dopo un colpo di freddo il rimedio più adatto è aconitum napellus.

 

Rimedi naturaliultima modifica: 2007-05-31T09:34:28+00:00da bracca82
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Rimedi naturali

  1. splendido, nn ho parole. La medicina naturale è la mia passione. Ti linko al volo che nn voglio perderti. Wow, come sono feliceeeeeeeee (nn sono matta). Vivi

I commenti sono chiusi.