DORMI E IL SESSO SARà OK

  Le funzioni che svolge il riposo notturno: ricarica l'energia vitale, ripara i danni cellulari, mantiene ottimali i livelli degli ormoni e la pressione arteriosa, migliora il tono dell'umore e riduce i livelli di ansia e di irritabilità. Per stare bene dovremmo dormire mediamente un'ora per ogni due di veglia, idealmente otto ore. Chi dorme poco e con ritmi disordinati … Continua a leggere

PROVA A CURARTI CON I CRISTALLI

Un girocollo di ametista per curare l'emicrania, magia della cristalloterapia. I cristalli non curano le malattie, ma gli squilibri ormonali, agendo sui centri energetici del corpo. Scegli una pietra in base al tuo problema e indossala sotto forma di collana o bracciale, o appoggiala nella zona del chakra corrispondente per almeno mezz'ora al giorno. Se per esempio soffri di debolezza … Continua a leggere

LA NATURA TI Dà UNA MANO

  Il fucus è un'alga bruna ricca di iodio che stimola la tiroide: assumerla in estratto fluido (15-20 gocce prima dei pasti, 3 volte al giorno) ha l'effetto tonico di una giornata al mare. Puoi associare al fucus l'inositolo, integratore che migliora il metabolismo dei grassi: 1 pastiglia ai pasti. La Garcinia Cambogia è utile se c'è un'alterazione metabolica degli … Continua a leggere

OLI ESSENZIALI DA PROVARE

Il pompelmo depurativo Ottimo per il sistema digerente, aiuta ad assimilare i grassi. Ha un effetto depurativo sui reni, il fegato e la cistifellea. Perfetto contro gli "eccessi". Il timo ricostituente Per inalazione porta effetti benefici alle vie respiratorie. In cucina lo si apprezza per la sua azione ricostituente e per le sue qualità digestive. Perfetto contro le malattie da … Continua a leggere

SAD (SEASONAL AFFECTIVE DISORDER = SINDROME EMOZIONALE DI STAGIONE)

  È tutta una questione di ormoni. La luce colpisce la retina degli occhi, e da lì raggiunge l'epifisi o ghiandola pineale, che si trova alla base del cervello. Qui innesca la produzione di un ormone (la serotonina, la cui funzione è girare l'interruttore della nostra psiche sul bel tempo, cioè la veglia e il buonumore. Quando fa buio si … Continua a leggere

ANTIBIOTICI NATURALI

Propoli È un potente battericida e ha un'azione molto efficace anche contro l'helicobacter pilori, responsabile di molte gastriti. È indicata contro le infezioni del cavo orale (ascessi dentari). Si prende per bocca, ma anche localmente con toccature, gargarismi (8-10 gocce in poca acqua) o sotto forma di spray. Si può associare a un olio essenziale o anche ad altre piante. … Continua a leggere

GLI OLI DI BELLEZZA

Mandorle L'olio di mandorle dolci è una buona fonte di vitamina D, ed E, acido oleico e linoleico indispensabili per i processi di rigenerazione delle membrane cellulari e per il rinnovamento dei tessuti cutanei. È particolarmente efficace quando le smagliature sono ancora recenti, di colore rosa. La ricetta antismagliature Versare in una scodella 100 ml di olio di mandorle dolci … Continua a leggere

L’AYURVEDA ACCENDE IL TUO SGUARDO

Punto di partenza è riconoscere il proprio dosha: Vata, Pitta, Kapha, cioè le tre energie cosmiche che imprimono le loro caratteristiche anche sulle persone. È a loro che dobbiamo il nostro aspetto fisico, le inclinazioni caratteriali, la predisposizione a malattie e in estetismi. I trattamenti ayurvedici non si limitano a un'azione superficiale, ma puntano a riequilibrare i dosha e a … Continua a leggere

RIMEDI VARI

  – Se fai fatica a prender sonno: 10 gocce di estratto fluido di Biancospino prima di coricarsi ed anche nel corso della giornata per filtrare le tensioni. – Per placare l'ansia: Tilla tormentosa MG, 25 gocce, 2-3 volte al giorno associata a Melissa o Passiflora (stesso dosaggio). – Se vuoi una sferzata di energia: vitamina C e ginseng, al … Continua a leggere

LA SPONDILITE ANCHILOSANTE

  La spondilite anchilosante è una malattia infiammatoria che interessa prevalentemente la colonna vertebrale, ma che può colpire anche le piccole e grandi articolazioni degli arti. La malattia, se trascurata, può progredire causando la perdita di flessibilità della colonna con una netta riduzione dei movimenti della schiena e del collo. La persona, a lungo andare, arriva a non poter più … Continua a leggere